Vincisgrassi: simbolo gastronomico delle Marche

Acqua Nerea  / Enogastronomia  / Vincisgrassi: simbolo gastronomico delle Marche

Vincisgrassi: simbolo gastronomico delle Marche

Ricordano molto le classiche lasagne al ragù, ma in realtà hanno un loro carattere bene deciso! Il ragù deve essere preparato con carne tagliata grossolanamente e non macinata, mentre la besciamella deve essere più soda per conferire maggiore compattezza al piatto. Infine, assolutamente da non sottovalutare il ruolo delle spezie!
Ma andiamo a scoprire la ricetta passo dopo passo:

Ingredienti

  • lasagne all’uovo 500g
  • rigaglie di pollo 350g
  • sedano 1 costa
  • sale q.b.
  • polpa di carne di suino 200g
  • brodo di carne 200ml
  • cipolla 1
  • passata di pomodoro 300g
  • pepe q.b.
  • polpa di carne bovina 200g
  • carote 1
  • Parmigiano Reggiano grattuggiato 100g
  • olio q.b.
  • pancetta 100g

Preparazione

Per preparare i vincisgrassi, iniziate tagliando a listarelle la pancetta e in pezzi piccoli i vari tagli di carne: il maiale, il manzo e infine le rigaglie di pollo. Tagliate finemente il sedano, la carota e la cipolla e metteli in una casseruola a rosolare per 5 minuti, con dell’olio extravergine d’oliva insieme alla pancetta.

Lasciate insaporire il tutto per qualche minuto quindi unite il manzo e il maiale e lasciate cuocere per una decina di minuti, fino a quando la carne raggiungerà un colorito bruno. Aggiungete la passata e aggiustate di sale e di pepe. Aggiungete al sugo anche le rigaglie di pollo e mescolate con un cucchiaio di legno; coprite con un coperchio e lasciate cuocere per un’ora e mezza circa, girando di tanto in tanto e aggiungendo del brodo se il ragù dovesse seccarsi. Il ragù dovrà essere ben cotto e addensato.

Una volta pronto il ragù potete assemblare i vincisgrassi in una pirofila dai bordi alti: ponete qualche cucchiaio di sugo sul fondo quindi foderate la teglia con un primo strato di lasagna, coprite con un cucchiaio abbondante di ragù e un cucchiaio di parmigiano grattugiato. Continuate così fino a formare almeno una decina di strati (è una caratteristica del vincisgrassi) e terminate con uno strato di ragù e una manciata abbondante di parmigiano.

Cuocete in forno caldo a 180° per 30 minuti e tirateli fuori non appena si sarà creata una bella crosticina dorata sulla superficie.

Il piatto è pronto e non ci resta che gustarlo: ovviamente accompagnato da Acqua Nerea!

Post Tags: